Hearth Rate Variability – Coerenza Cardiaca

Dettagli

Gli ultimi due decenni hanno visto il riconoscimento di una relazione significativa tra il sistema nervoso autonomo e la mortalità cardiovascolare, tra cui la morte cardiaca improvvisa.
L’Hearth rate variability (Variabilità della frequenza cardiaca – HRV), è un fenomeno fisiologico caratterizzato dalla variabilità nel tempo degli intervalli tra i battiti cardiaci.
Dalla letteratura internazionale risulta evidente una stretta correlazione tra la riduzione della HR e l’aumento dell’incidenza degli eventi cardiovascolari acuti.
Nella variazione dell’intervallo tra i battiti cardiaci (HRV) entrerebbero in gioco anche le alterazioni dello stato d’animo del paziente. L’HRV sembrerebbe minore nei pazienti che hanno una frequenza cardiaca più elevata, in particolare nei pazienti sottoposti a forti stress (anche lavorativi) o ansiosi.
Walter Rudolf Hess (1881-1973), Premio Nobel per medicina, negli anni ’50 aveva ipotizzato che il sistema nervoso autonomo non fosse solo vegetativo e automatico, ma fosse integrato in un sistema che comprendeva sia il sistema nervoso centrale che quello periferico.
Quindi, visto che il sistema nervoso autonomo ha collegamento con tutto il nostro organismo (organi e apparati), si potrebbe ipotizzare che una sua disfunzione si possa manifestare ovunque e quindi anche a livello cardiaco.

Che informazioni ci fornisce?
Vengono misurati 520 battiti consecutivi. Ci fornisce informazioni sulla frequenza cardiaca, HRV, disfunzione del sistema nervoso autonomo con prevalenza del simpatico o del parasimpatico.

Cosa può alterare il sistema nervoso autonomo?
Sono innumerevoli le cause che potrebbero indurre alterazioni sul sistema nervoso autonomo, tra le più importanti:

  • Cicatrici
  • Stress cronico
  • Ansia
  • Patologie croniche
  • Campi di disturbo
  • Infezioni latenti

Come si può intervenire?
In seguito alla diagnosi, fa seguito una terapia volta a ripristinare l’equilibrio del sistema nervoso autonomo. In particolare presso l’ortho-bio-med vengono effettuate spesso delle infusioni “ortomolecolari” personalizzate associate a terapia neurale secondo Huneke, fitoterapia e altro a seconda della clinica e delle necessità.

Riproduzione riservata – Orthobiomed 2016®