Il massaggio e la Medicina Manuale

Dettagli

Il massaggio (dal greco massein che significa “impastare”, “modellare”) è la più antica forma di terapia fisica, utilizzata nel tempo da differenti civiltà, per alleviare dolori e decontrarre la muscolatura allontanando la fatica.
La medicina manuale è un approccio riabilitativo che prevede nuove possibilità terapeutiche nella gestione patologia dolorosa del sistema muscolo-scheletrico. L’uso della mano come strumento terapeutico per curare le malattie o lenire i dolori è noto fin dall’antichità.
In tempi più recenti, in America si svilupparono l’osteopatia e la chiropratica, due metodi terapeutici basati entrambi sull’impiego mirato delle mani per curare i disturbi più disparati. L’elemento cardine su cui gravita la Medicina Manuale è rappresentato dal relativo sistemismo organico tra muscoli, articolazioni, visceri, organi, sistema linfatico e vascolare, nonché tessuto nervoso.
Mentre in passato per decifrare le cause dei disturbi e l’efficacia di questi trattamenti si ricorreva a modelli meccanici, oggi le teorie alla base delle Medicina Manuale partono dal presupposto che una patologia scaturisca da un’alterazione del ciclo di regolazione funzionale delle articolazioni, del tessuto connettivo, e della funzionalità relativa alla circolazione dei fluidi corporei. Questi meccanismi di regolazione, meglio noti come “terapie regolative”, hanno lo scopo di ripristinare il giusto rapporto di reciprocità funzionale tra i diversi comparti dell’organismo.
La corretta reciprocità, in relazione a quelli che sono gli studi più attuali sullo sviluppo e cura dei traumi e dei disagi funzionali, risulta essere alla base del processo di guarigione.
Inutile dire che proprio i disturbi della funzione articolare sono il primo campo d’applicazione della Medicina Manuale ed anche nei casi in cui tale funzione è del tutto compromessa, come in presenza di fratture, artrosi o altro, con l’aiuto di questi trattamenti si riesce spesso ad attivare le riserve funzionali dell’articolazione malata o, quantomeno a ridurre i sintomi e i dolori per il paziente.
Presso l’ortho-bio-med, a seconda della problematica del paziente la terapia manuale viene alternata o associata ad altre terapie (terapia neurale, idrotomia percutanea, mesoterapia, ultrasuoni, etc) al fine di migliorare l’efficacia della cura.

Riproduzione riservata – Orthobiomed 2016®