Sauna ad infrarossi

Dettagli

La permanenza al calore per motivi rigeneranti è praticata fin dell’antichità sfruttando le risorse naturali presenti in alcuni luoghi.
Ora esiste la possibilità di ricreare questo particolare calore in modo artificiale e completamente sicuro con la sauna a infrarossi. Una sauna consiste in un ambiente isolato dal mondo esterno, in cui si passa, nell’arco della seduta, un periodo di completo relax finalizzato alla purificazione del corpo.
La Sauna a Infrarossi, pur essendo una sorta di attività passiva, possiede moltissime proprietà terapeutiche.

Qual è la differenza con la sauna tradizionale?
La temperatura utilizzata nella sauna ad infrarossi è di circa 60°C, decisamente inferiore a quella che generalmente caratterizza la sauna tradizionale (80-90°C).
Fra quelli che scelgono la cabina a raggi infrarossi ci sono coloro che poco tollerano il forte calore e la notevole umidità che caratterizzano la sauna tradizionale.
La sauna a raggi infrarossi, permetterebbe anche un maggiore relax perché, vista la temperatura decisamente inferiore, non ci sarebbe la necessità di uscire ogni 10-15 minuti per fare la doccia fredda e si potrebbe rimanere tranquillamente anche una mezz’ora di fila.

Come funziona?
Il riscaldamento nelle Saune a Infrarossi, ottenuto con i pannelli ad infrarosso al quarzo penetra nel corpo di chi esegue la seduta sino a 40 mm., riscaldandolo quindi dall’interno. Di norma si inizia a sudare dopo una decina di minuti di permanenza;

Quali sono gli effetti?
Quando il nostro corpo viene sottoposto ad una temperatura superiore rispetto all’ambiente circostante, si innescano importanti meccanismi di autoregolazione quali: un’intensa sudorazione indicata per combattere la ritenzione idrica, l’espulsione di molte tossine.
Gli straordinari effetti Terapeutici degli infrarossi, riconosciuti in tutto il Mondo sono dovuti prevalentemente all’aumento della temperatura in tutti i tessuti irradiati e sono rappresentati da:
1) Rilasciamento muscolare: Il benefico calore generato dagli infrarossi facilita enormemente il rilasciamento dei muscoli contratti.
3) Effetto trofico: L’aumento del flusso sanguigno, che fa seguito alla vasodilatazione, fa pervenire nei tessuti una maggiore quantità di sostanze nutritizie e ossigeno. Queste modificazioni biologiche migliorano il trofismo dei tessuti e facilitano la riparazione dei danni tissutali
4) Disintossicazione organica: Col calore, i pori si aprono permettendo al sudore di uscire e di eliminare tossine.

Quando è indicata?
Diversi studi dimostrano la sua efficacia in diverse patologie ( PMC2718593):

  • Normalizzare la pressione sanguigna
  • Dolore cronico
  • Stanchezza cronica
  • Miglioramento delle performance sportive e riduzione dei tempi di recupero
  • Trattamento benessere

Quante sedute occorre fare?
Vengono generalmente consigliate 3 sedute settimanali da ripetere con regolarità a seconda del fine terapeutico. Si consigliano sedute di 15-30 minuti.

Ci sono controindicazioni?
L’uso della sauna ad infrarossi presso il centro ortho-bio-med viene prescritta solo in seguito a visita medica.
E’ controindicata in caso di:

  • Febbre
  • pelle con scottature, ferite o processi infettivi.
  • flusso mestruale
  • gravidanza

Ci sono effetti indesiderati?
Nell’evenienza che, durante la permanenza in cabina, si avvertano nausea, brividi, crampi o vertigini o comunque una qualsiasi sensazione di malessere è consigliabile uscire immediatamente e sdraiarsi fino a che non ci si sente meglio.

Cosa fare dopo la sauna?
Dopo la sauna a raggi infrarossi non è consigliato fare una doccia troppo fredda né è opportuna farla troppo calda. È invece suggerito un massaggio benessere oppure continuare con un trattamento benessere con i fanghi.
Presso l’Ortho-Bio-Med è presente una sezione dedicata al benessere.

Riproduzione riservata – Orthobiomed 2016®